Categorie
Spiegazioni

Capelli ricci e decolorazione: cosa sapere e cosa fare!

Che sia per cambiare look o per coprire i capelli bianchi, la decolorazione è una delle pratiche più comuni a cui sottoponiamo i nostri ricci. Lo stesso Curly Girl Method originale prevedeva la decolorazione dei ricci con una tecnica apposita, la pintura highlights. Questa tecnica, utilizzata nei saloni Devachan, va a schiarire i boccoli spazzolati da asciutti in maniera strategica per accentuare la tridimensionalità del capello riccio.

Sebbene sia molto utilizzata anche in altre tecniche di sfumatura come balayage, mèche e degradè, la decolorazione è un trattamento piuttosto invasivo che va a modificare la struttura interna del capello. Per chi ha capelli ricci, questo vuol dire prima di tutto un cambiamento nella forma della propria texture. Per capire il motivo, bisogna fare chiarezza su come si depigmenta un capello, ovvero, come si de-colora.

Capelli ricci e decolorazione
Decolorare o non decolorare? Questo è il problema!
Immagine di Anastasia Kazakova su Freepik

Per schiarire un capello è necessario un processo di ossidazione distruttiva della melanina: l’agente decolorante (i più comuni sono perossido d’idrogeno e ammoniaca) alza la cuticola e penetra nello stelo, andando a ossidare la melanina, che diventerà più chiara.

Non esistono decolorazioni che non prevedano l’ossidazione: anche schiarire i capelli al sole ha un effetto di foto-ossidazione sulla melanina! Alcune leggende metropolitane inoltre attribuiscono a sostanze come la camomilla proprietà schiarenti naturali, ma in realtà sono semplicemente riflessanti, perché non sono in grado di togliere pigmento al capello.

La famosissima lozione Schultz non schiarisce tramite l’estratto di camomilla, ma grazie all’acqua ossigenata contenuta nella lozione!

Fin qui abbiamo parlato della melanina: come mai quindi la decolorazione rovina il capello?

Purtroppo, il danno strutturale della decolorazione non si manifesta solo sulla melanina, ma anche sulla fibra cheratinica del capello. Nel momento in cui si aggiunge ammoniaca per liberare l’ossigeno del perossido d’idrogeno il danno è addirittura doppio. Per questo motivo la decolorazione non solo modifica il colore dello stelo, ma peggiora le sue proprietà strutturali e la sua elasticità. In parole povere, chi decolora i capelli deve sapere che la parte schiarita avrà una porosità più alta rispetto a prima.

Per chi ha capelli ricci la decolorazione si traduce visivamente in un riccio o mosso un po’ più largo rispetto alle ciocche non decolorate. La differenza può risultare più evidente se si fanno mèche o altre tecniche che non prevedono la decolorazione della maggior parte dei capelli.

A seconda della procedura effettuata, dei toni alzati, e della situazione del capello, la decolorazione sui ricci comporta comunemente:

  • perdita del riccio
  • capelli che si spezzano facilmente
  • perdita di elasticità
  • crespo
  • assottigliamento del capello
Uno dei motivi per cui ho iniziato a seguire il metodo è stato proprio recuperare il mio riccio dopo anni di capelli decolorati con balayage e degradè.

La decolorazione sui capelli ricci può avere quindi delle conseguenze più visibili rispetto al capello liscio: il danno strutturale comporta una diminuzione dei ponti disolfuro del capello, e questo comporta capelli meno ricci.

Come fare se non si riesce a resistere al fascino dei capelli chiari?

Chi segue il My Curly Method e quindi cura maggiormente i capelli è avvantaggiato, in quanto utilizza già una routine che mette al primo posto la salute del capello. Questo vuol dire che il capello decolorato sarà più resistente al danno perché più sano. Inoltre, l’industria cosmetica sta trovando nel corso degli ultimi anni sempre più soluzioni per mantenere capelli decolorati in modo più sano possibile. É importante però ricordare che non è possibile riparare tutti i danni della decolorazione.

Tra queste soluzioni troviamo:

  1. Maschere più frequenti prima e dopo la decolorazione, anche tonalizzanti per mantenere una sfumatura fredda del biondo!
  2. Utilizzare balsamo e leave – in in ogni lavaggio: i prodotti condizionanti sono importantissimi per chi ha cuticola danneggiata.
  3. Prodotti con proteine, che aiuteranno a riempire la cuticola danneggiata.
  4. Maggiore delicatezza sia nel lavaggio sia nell’asciugatura (acqua e asciugacapelli non troppo caldi ecc…).
  5. Trattamenti: questi trattamenti possono essere con proteine idrolizzate oppure con ingredienti attivi specifici in grado di agire più in profondità e creare dei nuovi legami interni del capello. Questi trattamenti permetterebbero di recuperare in maniera temporanea e parziale i legami spezzati dalla decolorazione.

In conclusione, decolorare i capelli ricci non è vietato, ma è importante aggiustare le proprie aspettative e cambiare la propria routine in base alle nuove necessità del capello!

Qual è la vostra esperienza con la decolorazione sui capelli ricci? L’avete già provata oppure il biondo rimane un sogno nel cassetto?

5 3 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Anon
Anon
11 mesi fa

Grazie!!! Ho decolorati in passato e me ne sono pentita, preferisco tingere i bianchi o lasciarli così, la deco mi ha lisciato e svuotato i capelli

ESMERALDA
ESMERALDA
8 mesi fa

Ho recuperato il riccio ma ora senza Balayage e simili è sparito il mio bel biondo rame dorato

Palmira
Palmira
8 mesi fa

Io li ho decolorati con prodotti buoni, ovviamente già li trattavo benissimo e continuo a farlo con prodotti CGM di Divina,I Love Riccio…e mi piacciono molto! Non mi ci vedo scura….